Verdure di stagione e ricette Gustosamente al Verde

Verdure di Stagione

Tempo di primavera e del risveglio della natura, cambiano i colori della terra e tornano sapori che avremmo dovuto dimenticare, se non ci fossimo nutriti di verdure di serra o surgelate.

Andare al mercato ortofrutticolo è un piacere tanta è la scelta, la nostra rubrica non poteva non offrirvi qualche idea per un menu capace di “cogliere” i frutti di stagione: le verdure.
La natura, un pò prima o un pò dopo, ci regala i suoi frutti. Inutile dire, la primavera è caratterizzata dalle verdure che, per loro natura, non devono essere “massacrate” da cotture lunghe e complesse. Piatti facili da preparare, quindi, che rispettino il prodotto.
Non è un caso se molte delle verdure nelle stagioni più calde si possono mangiare crude: in questo periodo il nostro corpo ha bisogno di liberarsi delle scorie accumulate nell’inverno, cosa di meglio dell’acqua contenuta nelle verdure?
Soprattutto oggi che una parte della vostra clientela ci tiene al suo benessere fisico e alla linea, è quasi un imperativo categorico, in base al principio che il successo di un’azienda deriva dalla soddisfazione del cliente, saper offrire quanto, anche se non direttamente, è richiesto. A primavera tutto è più semplice perché è la stagione più ricca di verdure, in questo periodo dell’anno ce ne sono tante e tutte gustose, così da lasciare molto spazio alla fantasia e alla creatività di chi opera in cucina.
Zucchine da trifolare o da gratinare al forno; radicchio rosso da grigliare o da unire al formaggio, asiago, taleggio o provola affumicata, sulla pizza; fave da mangiare crude col pecorino o cotte in una ricetta tradizionale umbra, la scafata; asparagi da preparare in omelette o semplicemente accompagnati dall’uovo a occhio di bue; piselli da stufare con pancetta o da unire a straccetti di tacchino; porri da presentare in tortino o in un gustoso risotto; bietola da condire semplicemente all’agro o da proporre in involtino o crostata; e chi più ne ha più ne metta.
Non pensate che le verdure si prestino solo al contorno, possono essere anche ottimi secondi, basterà unirle a piccole dosi di carne, soprattutto bianca, o di pesce, oppure sostituire il classico involtino di carne con le zucchine o con le verdure a foglia larga. Da non dimenticare che si possono fare anche squisite polpette con gli ortaggi, ad esempio le polpette di broccoli. Ancora una volta serve solo un po’ di fantasia e di buona volontà per stupire il vostro cliente.
Il metodo di cottura consigliato, lo accennavamo prima, deve essere rapido e leggero: in pentola a pressione, al vapore, alla griglia, al forno, al cartoccio, in vasocottura, al salto veloce in padella. Per rispettare il prodotto ma anche perché il vostro cliente non ha più desiderio di stufati e brasati, di piatti ricchi di condimenti; anche le fritture non godono a primavera del loro periodo migliore, per quanto una fritturina di verdure fresche di stagione, così come di pesciolini di barca, non ci sta mai male… ma questo è solo un discorso goloso… che comunque va sempre bene. Del resto fritta è buona anche la suola delle scarpe, come si dice.

Abbiamo parlato dei colori della primavera, un’idea simpatica sarebbe proporre un menu basato sulla cromoterapia, così, tanto per incuriosite e stimolare il vostro cliente, sfruttando i tanti colori delle verdure di stagione.

La cromoterapia non è altro che una tecnica terapeutica che testualmente significa curarsi con i colori, è una tecnica che si è affermata e può essere sfruttata anche a tavola. Innanzitutto perché può influenzare la sensazione di appetito: vi siete mai chiesti perché le tovaglie più usate, a casa e nei ristoranti, sono prevalentemente gialle o rosse, pur se di varie tonalità? Il giallo è il colore preferito dai golosi e il rosso stimola l’appetito.
Non siete tenuti a crederci ma il rosso è il colore che aumenta il dinamismo, di solito lo preferiscono i coraggiosi e le persone che hanno grosse ambizioni; se usato a tavola da chi è già una buona forchetta… c’è il rischio che si abbuffi.  L’arancione di solito è amato dagli entusiasti e dagli intuitivi; a tavola aiuta ad assimilare meglio i cibi, quindi favorisce la digestione.
Il verde è il colore che trasmette serenità; in tavola i cibi “verdi” fanno gustare più lentamente un pasto anche dai più voraci.
Il giallo trasmette energia; è consigliato mangiare cibi “gialli” durante i cambi di stagione o nei momenti di stress fisico perché “ricaricano” l’organismo.
Il bianco è il simbolo della purezza e dell’eleganza; mangiare cibi bianchi aiuta a depurare il corpo.
E allora via ad una serie di menu personalizzati, un po’ scientifici e un po’ divertenti, sicuramente salutisti e di cui non si potrà non parlare. Ecco allora il menu dell’ambizioso, ricco di peperoni, pomodori, fragole; dell’entusiasta, con tante carote; del frettoloso, con bietola, spinaci, zucchine, broccoli; dello stressato, con peperoni gialli; dell’elegantone, con riso, cipolle, porri, funghi. Alla vostra creatività “tirar fuori” piatti appetitosi con questi ingredienti.

Vieni a scoprire alcune ricette a base di verdure di stagione, un mix di insolito, etnico, tradizionale e tipico.

Banner Birreat
Redazione Birra&Sound
Birra & Sound è il punto di riferimento dei gestori dei locali. Notizie aggiornate sugli eventi più importanti del mondo della birra, le recensioni delle migliori aziende birraie, dei birrifici artigianali e dei locali. Birra&Sound è anche una vetrina per le aziende dell’indotto birraio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here