Klosterbrauerei Andechs, il vero piacere per corpo e anima

Klosterbrauerei Andechs, il vero piacere per corpo e anima

Andechs, a pochi chilometri da Monaco di Baviera, è un paese immerso nella natura, fra laghi e foreste.

Qui si erge il Monastero Benedettino che custodisce un patrimonio di reliquie per le quali Andechs è chiamato Sacro Monte della Baviera, meta nei secoli di milioni di pellegrini, attratti dalla sacralità del luogo, dall’arte barocca, dalla famosa birra monastica prodotta dai frati fin dal 1455 e che, grazie alla ditta Kiem di Lana (Bolzano), possiamo gustare anche in Italia declinata in tutte le otto specialità.

Andechs-Masskrug

Il Monastero di Andechs fu fatto costruire dal duca bavarese Albrecht III a metà del ’400 e i monaci vi si insediarono nel 1455. Il monte su cui si erge era stata la sede dei conti Andechs-Merania, qui furono ritrovate reliquie portate dalla Terra Santa da un loro antenato: le “tre ostie sante”, un ramo della corona di spine e un frammento della croce di Cristo… per questo Andechs è detto Sacro Monte. Fin da XII secolo il luogo è stato meta di pellegrinaggio, il più antico della Baviera.

A tutt’oggi  il Monastero attrae fedeli, amanti dell’arte che qui ritrovano tracce di gotico, il tipico barocco bavarese, un puro rococò, turisti che vogliono godere della vista spettacolare sulle Alpi Bavaresi, e tutti coloro che amano la buona birra. Perché i monaci, fin dalle origini, hanno prodotto birra per pellegrini ed ospiti, tramandando e affinando da frate in frate l’arte birraria monastica, tanto che oggi, grazie alla loro sviluppata maestria hanno potuto perfezionare le ricette originali di ben 8 diverse specialità monastiche: Hell, Spezial Hell, Bergbock Hell, Weissbier Hell, Weissbier Dunkel, Doppelbock Dunkel, Export Dunkel, Weissbier Alkoholfrei, tutte disponibili in Italia, sia in fusto sia in bottiglia, grazie all’azienda Kiem (www.birrekiem.com) che da ormai 25 anni ha un rapporto stretto e personale con il Klosterbrauerei Andechs.

Andechs

 

Le birre Andechs sono autentiche birre monastiche, non basta infatti l’etichetta con l’immagine di un frate per rendere una birra veramente monastica, occorre che il birrificio appartenga al 100% ad un monastero, che sia l’ordine religioso a deciderne le politiche economiche, che ogni singolo litro di birra sia prodotto e confezionato nel monastero. E questo è il caso di tutte le birre Andechs, tanto che i monaci di Andechs sono fermamente contrari sia a dislocare la produzione sia a delegarla ad altri birrifici. Vogliono così proteggere la loro originalità e credibilità con chiarezza, una garanzia per tutti i consumatori. 

Ligi alla regola benedettina “ora et labora”, i monaci di Andechs sono padri spirituali e imprenditori al contempo ma i guadagni del birrificio sono finalizzati all’impegno pastorale, servono infatti a distribuire oltre 250 pasti caldi al giorno, a donare indumenti ad oltre 45.000 senzatetto all’anno e ad offrire cure mediche a 1.750 persone ogni anno, oltre ad tante altre attività culturali, caritativi e sociali. 

Pater Valentin Ziegler

L’adesione ai valori spirituali dei monaci di Andechs si esprime anche nella vita di tutti i giorni dove si trova il tempo per la preghiera, la meditazione, il lavoro e naturalmente anche per la produzione di birra. Il tempo, appunto, bene inestimabile della vita, è indispensabile anche nella birrificazione per la quale è necessario rispettare la naturalità dei processi di produzione, quindi temperature particolarmente basse di fermentazione e maturazione senza stressare i lieviti… esattamente ciò che avviene nel birrificio del monastero.

Altrettanta cura è dedicata alla scelta delle materie prime, tutte di altissima qualità, ad esempio l’utilizzo esclusivamente di luppoli aromatici. Tradizione e maestria non sarebbero sufficienti a garantire la miglior qualità, e la sua costanza nel tempo, se ad Andechs non fossero fatti investimenti su tecnologie di ultima generazione, per questo i monaci adeguano costantemente gli impianti: a breve impiegheranno qualche milione di euro per ampliare il reparto dell’imbottigliamento e dell’infustamento. Decisamente le birre della Klosterbrauerei Andechs sono un felice esempio del connubio tra la plurisecolare tradizione brassicola benedettina e le tecniche di produzione più all’avanguardia. Tutto questo permette ai veri intenditori di birra di godere, sorso dopo sorso, dell’inconfondibile stile di Andechs.

La qualità della birra monastica ad Andechs non è solo un pio desiderio, ma una realtà toccabile con mano e un vero piacere per corpo e anima.  

lascia un messaggio

comment-avatar

*