Cosa s’intende per birra Pastry Stout?

pastry stout birra

Tra le nuove tendenze che fermentano nel mondo delle birre artigianali, Italy Beer Week, evoluzione dell’affermatissima Settimana della Birra Artigianale creata da Cronache di Birra, il blogzine fondato nel 2008 da Andrea Turco, non mancherà di evidenziare tra tanti eventi, presentazioni e dirette streaming, il fenomeno Pastry Stout.

Come per molte espressioni comuni, anche il termine Pastry Stout nasce con una valenza “dispregiativa” (pasticciato/stucchevole), usata per indicare delle birre con una forte componente dolciastra e simili nell’odore e nel sapore ai dessert.

Nello specifico, queste birre, base stout o porter, vengono arricchite in diverse fasi di produzione, di ingredienti che le renderebbero assimilabili a dolci e dolcetti (e nel caso di ingredienti artificiali mal combinati, anche a scherzetti).

Se da una parte i “puristi” della birra non gradiscono questa componente derivante da una combinazione talvolta esagerata e svenevole, nell’era dei social, dove ricette e immagini edulcorate di sfiziosità prendono piede, le pastry rappresentano un’attrazione incredibile!

Si può facilmente immaginare che questa particolare categoria di birra (anche se non formalmente riconosciuta) riesca a portare con sé un pubblico di persone che nelle birre più tradizionali non trovano interesse.

Chi non gradisce il retrogusto amaro o abboccato, quel particolare odore luppolato o erbaceo, trova conforto in una pastry dolce e avvolgente.

Inoltre anche un pubblico di amatori e conoscitori potrebbe trovare nelle pastry gli odori e i sapori di dolci che hanno accompagnato la propria infanzia, un caramelloso amore giovanile, un desiderio di coccole e calore.

La stessa consistenza di queste birre, cremosa (data dall’utilizzo del lattosio), invita ad un vero e proprio abbraccio gustativo.

Grazie all’uso di aromi ed estratti naturali, la gamma di gusti e odori che si possono ottenere è pressoché illimitata: unico limite? La fantasia.

Collaborazioni sinergiche, usi nella ristorazione, avvicinamento di un più vasto pubblico ad un mondo sconfinato che è quello della birra, trova nelle pastry stout una possibile chiave di volta.

Non fatevi ingannare però, come tutte le cose buone, le creazioni brassicole necessitano di un equilibrio dei sensi, arte padroneggiata notoriamente anche dalla pasticceria.

Perciò l’efficacia evocativa di un dessert non potrà essere sostituito con l’equivalente liquido di uno sciroppo di marshmallow.

L’irreprensibile purista, tentato dalla gola, potrebbe, infine, cedere ad una cheesecake o ad un tiramisù in pinta?

Banner Birreat
Redazione Birra&Sound
Birra & Sound è il punto di riferimento dei gestori dei locali. Notizie aggiornate sugli eventi più importanti del mondo della birra, le recensioni delle migliori aziende birraie, dei birrifici artigianali e dei locali. Birra&Sound è anche una vetrina per le aziende dell’indotto birraio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here