Asahi: crollano le azioni dopo l’accordo per l’aquisizione AB INBev Australia

Le azioni della Asahi cadono dopo l’operazione di acquisizione dell’unità australiana di AB InBev.

Un “black monday” così non capitava da tre anni per il colosso Asahi, dopo la decisione dell’azienda giapponese di acquisire azioni della divisione australiana di Anheuser-Busch Inbev, aumentando così il suo debito.

Una decisione che consentirebbe al gruppo, detentore di brand quali Stella Artois, Corona e Budweiser, di ridurre il debito, ormai giunto a oltre 100 miliardi di dollari.

In questi giorni a Tokyo, le azioni sono scese dell’8,9% nella prima fase di negoziazione, da quando Asahi ha annunciato venerdì, in ritardo sulla chiusura della Borsa, di aver acquisito la Carlton & United Breweries per un valore d’impresa di 11,3 miliardi di dollari. Il più ampio indice Topix è sceso allo 0,4% a 1556,37 punti.

L’affare è una mossa significativa per Asahi, in cerca di un maggiore sviluppo al di fuori del mercato giapponese.

In precedenza ha speso 9,9 miliardi di dollari per acquisire liquidità da AB InBev, compresi marchi come Pilsner Urquell, Peroni e Grolsch.

Tuttavia gli investitori sono preoccupati per l’ammontare del nuovo debito che Asahi prenderà in carico a seguito dell’acquisizione (finalizzato entro il primo trimestre del 2020). L’impresa ha dichiarato che l’operazione aumenterà il suo debito netto ad un livello di utile superiore al quadruplo degli utili al lordo d’interessi, imposte, ammortamenti, e svalutazioni.

Inoltre, emetterà fino a 1,9 miliardi di dollari di nuovo capitale proprio per finanziare l’acquisizione.

Motoki Yanase, vice presidente di Moody’s e senior credit officer ha dichiarato:

Questa grande acquisizione, per lo più finanziata dal debito, aumenterà significativamente la leva finanziaria di Asahi. Il business acquisito rappresenterà solo un decimo circa del fatturato complessivo del gruppo, ha aggiunto Moody’s.

L’accordo per vendere Carlton ad Asahi è arrivato poco dopo che AB InBev, quotata in Belgio, ha abbandonato un piano per quotare le sue attività asiatiche, dopo che gli investitori hanno rifiutato la valutazione di 54,2 miliardi di dollari – 63,7 miliardi di dollari.

Le azioni di AB InBev sono aumentate di quasi il 6% venerdì, dopo l’annuncio dell’operazione Asahi.

Lunedì Asahi ha perso 2 miliardi di dollari del suo valore di mercato.

Vi terreno aggiornati.

Banner Birreat
Redazione Birra&Sound
Birra & Sound è il punto di riferimento dei gestori dei locali. Notizie aggiornate sugli eventi più importanti del mondo della birra, le recensioni delle migliori aziende birraie, dei birrifici artigianali e dei locali. Birra&Sound è anche una vetrina per le aziende dell’indotto birraio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here