MOLLY MALONE’S PUB

Molly Malone cover

Il pub Molly Malone’s si trova in Via dei Reggio, nel Ponente genovese.

Frequentatissimo ogni giorno della settimana, è un angolo d’Irlanda in terra d’Italia, dove gustare ottimi piatti a base di pesce e birre non solo d’Oltremanica!
Girovagando per le strade di Dublino è facile ascoltare la dolce melodia dedicata all’eroina popolare Molly Malone, giovane e bellissima pescivendola morta tragicamente per una febbre. Le note di quest’inno non ufficiale della capitale irlandese, cantata nei pub e negli stadi, deve essere risuonata nelle orecchie di Enrico e Stefania Opisso quando, di ritorno dal viaggio di nozze nel 1999, hanno deciso di dedicare alla leggendaria Molly il loro pub, aperto dove sorgeva il forno-focacceria della famiglia di Enrico. Così è nato il Molly Malone’s, un irish pub fedele agli modelli d’Oltremanica, frequentatissimo locale del quartiere Pegli, nel Ponente genovese.
Enrico ci accoglie in questo angolo d’Irlanda sorto in quello che fino a qualche anno fa era il quartiere più industriale di Genova. Il locale è affollatissimo e ci assicura che questa è la normalità: «Il locale è il luogo d’incontro di tutto il quartiere. Ci sono giovani, giovanissimi, ma anche habitué che continuano a venire qui con le famiglie. Anche i gestori degli altri locali vengono qui dopo la chiusura…». Dunque, non fossero bastati la profusione di legno, i quadri, gli specchi e le targhe alle pareti, anche in questo il Molly Malone’s è aderente ai modelli irlandesi: una vera pubblic house, luogo di aggregazione dell’intera comunità!
Il Molly Malone’s offre un servizio di ristorazione completa: oltre a fritti e hamburger, spiccano i piatti realizzati con la birra e, soprattutto, le pietanze a base di pesce, perché – ci spiega Enrico – la sua signora gestisce una pescheria. Ecco che tutte le Molly tornano al pettine…! E naturalmente si beve: Enrico ci racconta che fino a tre anni fa le birre irlandesi e inglesi erano praticamente le uniche scelte, ma oggi – accanto alle ovvie Guinness, Harp e Kilkenny – delle 10 vie di spillatura che dominano il bancone almeno un terzo è dedicato a birre artigianali e una spina accoglie le novità che periodicamente arrivano al Molly. Oltre alle artigianali è arrivata anche la Ceres, introdotta in modo a dir poco singolare: senza specificare quale birra fosse, è stata presentata semplicemente come una birra nordeuropea doppio malto per studiare la reazione dei frequentatori del locale. Da allora la Ceres è una certezza del pub: «È stato un vero successo! Sono passati più di due anni, e se ne consumano più fusti a settimana».

Banner Birreat
Redazione Birra&Sound
Birra & Sound è il punto di riferimento dei gestori dei locali. Notizie aggiornate sugli eventi più importanti del mondo della birra, le recensioni delle migliori aziende birraie, dei birrifici artigianali e dei locali. Birra&Sound è anche una vetrina per le aziende dell’indotto birraio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here