L’ACQUA È UN BENE PREZIOSO, DA CONSUMARE RESPONSABILMENTE

L’ACQUA È UN BENE PREZIOSO, DA CONSUMARE RESPONSABILMENTE

Ogni anno la domanda umana di risorse naturali supera ciò che la Terra è realmente in grado di offrire in un anno.

Il Global Footprint Network calcola ogni anno la data in cui la domanda umana di risorse naturali come cibo, legno, fibre e assorbimento di Co2, supera ciò che la Terra è realmente in grado di offrire in un anno. 

Nel 2017 abbiamo utilizzato ben 1,71 Terre.

consumo acqua

Questo dato dovrebbe farci riflettere su quanto siano importanti e preziose le risorse del nostro pianeta e su quanto ognuno dovrebbe utilizzarle e consumarle in modo responsabile. 

La filosofia di Cosmetal è a tal proposito: “Drink Responsibly” proprio perché l’acqua è un bene talmente prezioso che va trattato in maniera responsabile. I dati dell’Unicef parlano chiaro: nel mondo 1 persona su 10 non ha acqua a sufficienza e il 64% delle risorse idriche sono concentrate in soli 13 Paesi, tra i quali l’Italia: il primo Paese al mondo per consumo pro capite di acqua minerale in bottiglia. 

Bere responsabilmente significa anche sapere che, come afferma Paul Mc Rande in The green guide, produrre un kg di PET richiede 17,5 litri d’acqua rilasciando in atmosfera circa 40 grammi di idrocarburi e 2,3 Kg di CO2. Praticamente per una bottiglia in PET da 1,5 litri d’acqua, quasi una metà viene sprecata per produrre il suo contenitore. 

La plastica non è ovviamente sempre “cattiva”: leggera, resistente ed economica. Ha rivoluzionato e migliorato le nostre vite: grazie a lei facciamo battere i cuori, volare gli aerei, possiamo sviluppare incubatrici, caschi, airbag e molto altro ancora. 

Il problema è che milioni di tonnellate di microspastiche ogni anno finiscono nei nostri mari per rimanerci per secoli. In particolare, il fenomeno più preoccupante è l’utilizzo delle plastiche monouso: imballaggi, sacchetti, bottiglie, cannucce etc, utili per pochi istanti e rifiuti per secoli. 
Basta pensare ai sacchetti che hanno una “vita lavorativa” di circa 15 minuti e per il loro completo smaltimento, le stime vanno dai 450 anni a mai. 

Noi di Celli Group portiamo avanti la nostra (r)evoluzione cercando di eliminare, o quanto meno combattere, lo spreco di bottiglie monouso, a favore di acqua erogata in contenitori riutilizzabili. 

L’utilizzo di un erogatore d’acqua comporta un impatto ambientale nettamente inferiore rispetto l’utilizzo delle bottiglie di plastica, in termini sia di produzione, che di trasporto e smaltimento. 

Bere tanta acqua fa bene alla nostra salute, ma allo stesso tempo non dobbiamo far male all’ambiente, perché purtroppo non c’è un Pian..eta B.

CELLI group

 

lascia un messaggio

comment-avatar

*