Grolsch UNCONVENTIONAL by tradition party

Grolsch UNCONVENTIONAL by tradition party

Grolsch Lager, la birra olandese che della reinterpretazione della tradizione ha fatto la propria storia, festeggia allo SPOON di Milano, martedì 5 dicembre, la bellezza di essere “unconventional by tradition”

Grolsch, è uno dei marchi birrari più antichi al mondo, nato in Olanda nel 1615 e da sempre vicino alla creatività e alle sue forme d’espressione.
Sin da allora, Grolsch pensa e realizza le cose in modo differente. Già il mastro birraio Peter Kuijper decise di usare non uno, ma due tipi di luppoli diversi (il primo per il sapore e il secondo per l’aroma), al fine di dare alla birra un gusto vivace e un finale ‘croccante’ (1676).

Theo de Groen creò poi l’iconico ‘Swingtop’, perché la sua birra speciale meritava una bottiglia altrettanto speciale e con un tappo esclusivo (1897).
Nel 2004, Grolsch trasferì la produzione nel nuovo birrificio a Enschede, progettato per essere il più possibile green, esaltando la qualità del prodotto. È attualmente il primo birrificio in Europa (e uno dei primi al mondo) per ecosostenibilità, con un riutilizzo degli scarti pari al 99%.

Grolsch ha pensato di festeggiare la presenza di Grolsch Lager in Italia ed ha scelto Milano, con un party nello stesso stile che la marca rappresenta nel mondo birrario: “unconventional by tradition”.
Allo Spoon restaurant & lounge di viale Bligny, a partire dalle 21.30 il pubblico avrà la possibilità di degustare la birra Grolsch, che deve la sua eccellente qualità alla selezione dei migliori ingredienti e all’utilizzo di una singola varietà di malto e di frumento. Al costo di un boccale di birra, inoltre, verranno servite le bitterballen, specialità olandesi preparate dallo chef Eugenio Jacques Christiaan Boer premiato, appena qualche giorno fa, con una stella Michelin, e proposte esclusivamente per la serata interpretando lo stile “unconventional by tradition” che ben rappresenta.

Lo stesso farà, dalle 21.30, il conduttore radiofonico, cantante e dj italiano Alessio Bertallot, che proporrà il suo DJ set ispirandosi al mood “unconventional by tradition” di Casa Bertallot.
La serata è aperta al pubblico, su prenotazione.
Spoon
Viale Bligny 39, 20136 Milano
Tel 02.58322922 E-mail: info@spoonmilano.it

Su Grolsch
Tutto ciò che è stato fatto negli scorsi 400 anni, dalla selezione all’aggiunta tardiva dei luppoli, dalla scelta di qualità e quantità del malto alla cura del confezionamento, è intrinseco a ciò che ha sempre contraddistinto la Grolsch Premium Lager: il gusto.
I luppoli hanno una grande importanza. I Magnum, tradizionali e provenienti dalla rinomata regione bavarese dell’Hallertau, donano alla Grolsch un sapore vibrante ma leggero. Rari e distintivi, invece, gli Emerald, luppoli tedeschi che vengono aggiunti negli ultimi momenti del processo per donare alla birra un piacevole aroma fresco e fragrante.
I malti sono olandesi al 100% e vengono selezionati con grande accuratezza tanto che i sentori si rivelano al primo sorso, conferendo alla birra il colore dorato ed il gusto pieno e corposo.
La Grolsch, inoltre, è realizzata con uno specifico ceppo di lievito che viene controllato e mantenuto nelle condizioni climatiche perfette per dare alla birra la sua tipica ed inconfondibile struttura. Nel birrificio di Enschede, infine, viene usata l’acqua dalla stessa sorgente di 400 anni fa. L’altissima qualità di questa conferisce rotondità alla birra e ne mette in risalto le note fruttate.

Su Eugenio Jacques Christiaan Boer
Eugenio. Classe 1978. Barba rossa e occhiale sempre presente.‬
‪Uno sguardo serioso dietro al quale si nascondono creatività innata, una capacità da “orecchio assoluto” nei sapori e per il palati.‬ Ma soprattutto un sorriso per tutti coloro che assaporano i suoi piatti.‬‬‬‬‬
Metà olandese, metà ligure, racchiude nel suo racconto in cucina tutte queste caratteristiche in un colpo solo. Il piccione “in viaggio”, risotto cenere e salmerino, l’immancabile cervo e troppi altri per essere elencati, i piatti che lo hanno reso un’ icona gastronomica nello scenario italiano e internazionale, anche grazie al suo reale motto “la tradizione è la vera innovazione”, che ritroviamo sempre in ciascun boccone.‬
‪Quest’anno insignito della prima Stella Michelin sul palco di Parma, insieme a uno dei suoi maestri Norbert Niederkofler, ha lavorato in Italia e all’estero con grandi nomi della cucina internazionale, come Nobert per l’appunto, e Gaetano Trovato dell’Arnolfo a Colle Val d’Elsa.‬‬‬‬‬

Eugenio Boer

Su Alessio Bertallot
Alessio Bertallot si rivela al Festival di Sanremo del 1992, con il gruppo degli Aeroplanitaliani, vincitori del Premio della Critica. Continuerà poi a pubblicare dischi sia con il gruppo che come solista. Ma è la carriera di DJ, sia in radio che nei grandi club d’Italia e d’Europa la sua prerogativa.
Infatti dal 1996 conduce B Side su Radio DeeJay, programma di riferimento della cultura della nuova musica Elettronica e da allora, voce calda e colta della radiofonia italiana, mantiene alta la sua credibilità di divulgatore e raffinato selector.
Dal 2010 conduce RaiTunes, su Radio 2. Nel 2013 dà vita a CasaBertallot, uno dei primi progetti di radio online, realizzata a casa sua. (www.bertallot.com)
Contemporaneamente è anche conduttore e autore televisivo su MTV, Rai 5 e Sky Arte in format condotti e ideati da lui.
La nuova frontiera per Bertallot è la musica in streaming: dal 2015 è Direttore Artistico di TIMmusic e dal 2017 di un nuovo servizio di streaming musicale italiano: Dibop. Attraverso le trasformazioni della società resta sempre un dj, adesso 2.0 .

Alessio Bertallot

Birra & Sound è il punto di riferimento dei gestori dei locali. Notizie aggiornate sugli eventi più importanti del mondo della birra, le recensioni delle migliori aziende birraie, dei birrifici artigianali e dei locali. Birra&Sound è anche una vetrina per le aziende dell'indotto birraio.

lascia un messaggio

comment-avatar

*